Lo studio

1977

Il Rag. MARIO BENATELLI si iscrive all’Albo dei CONSULENTI DEL LAVORO di Venezia avendone acquisto l’abilitazione all’esercizio della professione e inizia l’attività professionale nel corso del 1977 nel Comune di Caorle.

 

 

1993

Successivamente si iscrive all’Ordine dei RAGIONIERI E PERITI COMMERCIALI di Venezia

 

 

 

 

1996

Si iscrive al Registro dei REVISORI LEGALI al n. 69926 dal 10/10/1996

 

 

 

 

2007

Lo Studio amplia la propria superficie e rinnova i locali con uno sviluppo costante in termini di nuova clientela e di servizi erogati.

2008 

In quest’anno il Rag. MARIO BENATELLI si laurea in SCIENZE ECONOMICHE e risulta iscritto all’Ordine dei COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI di VENEZIA Sez. A, al n. 461.

2013

Allo Studio Benatelli si aggiunge il Dott. MARINO CINGANOTTO, iscritto all’Ordine dei COMMERCIALISTI ED ESPERTI CONTABILI di VENEZIA Sez. A, n. 515 dal 13/01/1994 e iscritto al Registro dei REVISORI LEGALI al n. 113064 dal 31/12/1999.

2015

Entra a far parte dello Studio il Dott. NICOLO’ BENATELLI, che dopo la Laurea in Legislazione delle imprese conseguita all’Università Cattolica di Milano, si iscrive all’Ordine dei DOTTORI COMMERCIALISTI di Pordenone Sez. A, n. 478 dal 14/05/2014.

News dello studio

giu13

13/06/2022

45° ANNIVERSARIO

45° ANNIVERSARIO

Dal 01/06/1977 al vostro servizio

apr1

01/04/2015

Online il nuovo sito web dello Studio Benatelli

Online il nuovo sito web dello Studio Benatelli

Siamo online e siamo più vicini ai nostri clienti. Il nuovo sito web si propone di palesare i valori della trasparenza che animano i professionisti dello studio, le specializzazioni dello studio,

News

giu24

24/06/2024

Direttiva CSRD per la sostenibilità delle imprese: qual é il ruolo del commercialista

La CSRD amplia l'obbligo "non finanziario"

giu25

25/06/2024

Guardia di Finanza: bilancio operativo del 2023 e dei primi cinque mesi del 2024

Con un comunicato stampa del 24 giugno

giu25

25/06/2024

Quattordicesima mensilità: ecco gli importi aggiornati per il 2024

Con il messaggio n. 2362 del 2024, l’INPS